BONUS PRIMA CASA UNDER 36: posso beneficiarne?

BONUS PRIMA CASA UNDER 36: posso beneficiarne?

Con il decreto Sostegni-bis viene confermato il bonus mutuo. Ma di cosa si tratta?

Poniamo il caso di un giovane under 36 che chieda un mutuo fino all’80% per l’acquisto del primo immobile. Con l’entrata in vigore del decreto, ora sarà lo Stato a fare da garante con la banca.

Per i giovani italiani sarà più facile acquistare la loro prima casa, accendendo un mutuo con modalità semplificate e a costi ridotti.

Chi ha diritto al bonus Prima Casa?

Non tutti gli under 36 possono accedere al bonus mutuo, ma solo coloro che rispettano determinati requisiti, primo fra tutti un Isee inferiore a € 40.000,00 e coloro che non abbiano ancora compiuto trentasei anni di età nell’anno in cui l’atto è rogitato.

Cosa prevede il bonus Prima Casa?

Il bonus prevede l‘abbattimento dell’imposta di registro, ipotecaria, catastale e sul mutuo.

La prima sarà pari al 2% sul valore catastale. Le imposte ipotecarie e catastali ammontano a €100, mentre l’imposta sul mutuo vale lo 0.25% dell’importo finanziato.

A quali tipologie di acquisto di immobili si applicano le agevolazioni fiscali previste dal bonus Prima Casa?

La norma fa riferimento agli atti di acquisto di abitazioni per le quali ricorrono i requisiti di “prima casa” e, quindi, escluse quelle di categoria catastale A1, A8, A9. Anche le relative pertinenze beneficiano di questa agevolazione fiscale. La norma si applica anche quando la cessione delle case di abitazione con i requisiti di “prima casa” avvenga da parte di un’impresa.

Scadenze e tempistiche del bonus Prima Casa

Coloro che intendono approfittare di questa iniziativa devono presentare domanda tra il 24 giugno 2021 e il 30 giugno 2022.

Le stime indicano che un giovane che rispetti tutti i requisiti e che intenda acquistare un immobile di nuova costruzione dal valore di €200 mila, riesca a risparmiare circa €8 mila sull’acquisto della sua prima casa.

Related Posts

Confrontare