Come faccio a capire se il valore assegnato alla mia casa è corretto?

Come faccio a capire se il valore assegnato alla mia casa è corretto?

Una valutazione errata di un immobile danneggia sia il venditore che l’acquirente: il proprietario ha bisogno di un prezzo reale e non di una cifra fuori mercato che faccia perdere l’interesse degli acquirenti lasciando l’immobile invenduto per troppo tempo.

A sua volta, un acquirente vuole essere certo che il prezzo rispecchi fedelmente le caratteristiche della casa che sta per comprare.

Per cui una giusta valutazione garantisce un prezzo equilibrato per entrambe le parti.

Una valutazione corretta tiene conto di diversi e molteplici fattori, che elencheremo tra un attimo.

Il valore di una casa non dipende da una valutazione soggettiva, spesso guidata da gusti personali e prime impressioni superficiali, come accade nei programmi TV.

Per valutare correttamente il valore di un immobile i fattori da considerare sono:

  • superfice commerciale in mq;
  • tipologia di immobile e la sua destinazione d’uso;
  • spazi esterni e pertinenze;
  • classe energetica;
  • posizione;

Ogni fattore avrà un impatto diverso sulla valutazione dell’immobile accordata ovviamente allo studio del mercato della zona di riferimento.

Una valutazione professionale eseguita da un esperto del settore permette di avere una stima oggettiva e non soggettiva del valore dell’immobile.

Il giusto consulente immobiliare non potrà dirti “secondo me la tua casa vale…”, ma “secondo il mercato e le giuste valutazione la tua casa vale…”.

Non rischiare di perdere tempo e denaro.

Affidati a consulenti competenti, professionali e con esperienza nel settore immobiliare.

Related Posts

Confrontare