Essere Casa racconta Acerra

Essere Casa racconta Acerra

Acerra: l’evoluzione

Prima di investire sul nostro territorio, noi di Essere Casa pensiamo seriamente che dovresti conoscere la recente evoluzione di Acerra, un territorio unico e raro nel suo genere, che sta cercando man mano di risalire dal fondo e di ripulirsi dal marchio che purtroppo è legato ai paesi che vivono e costituiscono la cosiddetta Terra dei Fuochi.

Da anni Acerra è impegnata sul territorio al fine di risanarlo e migliorarlo: noi vogliamo parlare solo di cose belle.

Come è cambiata Acerra negli ultimi 5 anni?

Come molte altre città italiane, anche Acerra, nel suo piccolo, si sta gradualmente evolvendo, sposando i concetti di sostenibilità ed efficienza del territorio.

Nel 2016 è stata inaugurata la pista ciclabile di 5 km che percorre tutta la zona Spiniello, passando per il Parco Urbano, aperto poco tempo prima. Oltre alle aree verdi, sono state realizzate anche delle aree pavimentare attrezzate per il gioco dei bambini, le attività sportive ed è stato istituito un centro anziani.

Nel 2017 viene inaugurata “la scuola più bella del mondo”, il polo didattico di spicco della città i cui edifici sono stati dotati di pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua sanitaria e di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, grazie al programma di rigenerazione urbana PIU Europa della Città di Acerra. Tre anni più tardi, verrà restituita alla comunità la scuola in Piazzale Renella, attualmente sede del I Circolo Didattico.

Nell’estate del 2020 è stata aperta al pubblico la villa comunale: 20.000 mq in pieno centro cittadino, con un percorso naturalistico ambientale attraverso essenze arboree, spazi dedicati al tempo libero, ben due aree attrezzate a parco giochi per i bambini, un’area spettacolo ed eventi e aree sportive.

Sono ancora tutt’ora attivi i lavori per lo spostamento della tratta ferroviaria con l’obiettivo di eliminare definitivamente i passaggi a livello dal centro di Acerra, nota dolente per gli acerrani che tra non molto godranno di una città libera dagli ingorghi dovute alle lunghe attese ai passaggi a livello.

Infine, sono in corso d’opera i lavori che prevedono la realizzazione di una pista ciclopedonale che parte da Corso Vittorio Emanuele II e una riqualificazione del centro di Acerra.

Insomma, una vera e propria svolta verso una Acerra in versione, seppur primordiale, di smart city a vantaggio di azioni eco-friendly.

Related Posts

Confrontare